31 luglio, 2012

“La Bottega del caffè” di Carlo Goldoni. Il caffè come “droga” della comicità…



Teatro Poliziano, Montepulciano. “Cantiere Internazionale d’Arte”, venerdì 27 luglio 2012. “La Bottega del caffè” di Carlo Goldoni

È una bottega del caffè –il locale che oggi chiameremmo presumibilmente “bar”- l’ambiente in cui prendono vita le vicende dei personaggi: e la vicenda del giovane Eugenio, che perde tutto al gioco, rischiando così anche di perdere la propria moglie Vittoria, e la vicenda della pellegrina Placida, alla ricerca di suo marito, scappato da lei per darsi a una ballerina spacciandosi per nobile… accanto alle vicende troviamo gli “architetti” delle vicende, quei “personaggi marionettisti” tramite i quali le azioni prendono vita sul palcoscenico. Ridolfo è il caffettiere della bottega, è il “saggio” della Commedia, colui che riesce a riportare le situazioni alla loro normalità, facendo sì che i personaggi,  partiti da un contesto di disequilibrio interiore, arrivino alla fine del dramma ad acquistare una consapevolezza che innalza anche il loro stato morale, che riporta all’armonia del tutto. Don Marzio è invece il gentiluomo napoletano che, consapevolmente o inconsapevolmente, porta le persone che lo frequentano a perseguire una cattiva strada, quella del gioco –i giovani sono infatti influenzati da questa figura fin dall’inizio del dramma, fino a quando, come detto, non acquisiscono, nel finale, una consapevolezza morale.
La pièce portata con la regia e l’adattamento di Carlo Pasquini è piacevole e, se ci si rende conto di certe pecche, va ricordato che non si tratta di una compagnia formata interamente da professionisti, si tratta in effetti di una compagnia semi-professionale. Nonostante questo il ritmo comico funziona, benché non sia cadenzato in modo perfetto; suggestiva la scenografia, creata con una serie di tavoli posti orizzontalmente sul palco, che scandiscono lo spazio, il tempo, le azioni dei personaggi; distinti anche i costumi, stilizzati, ma in linea con il tempo storico goldoniano. Tra gli attori vanno sicuramente menzionati Gianni Poliziani, abilissimo nel creare la maschera goldoniana, nei panni di Don Marzio, poi anche Mascia Massarelli, che nel ruolo di Ridolfo è brava a immedesimarsi in un ruolo maschile il cui compito è quello di dare sicurezza e fiducia ai personaggi sulla scena. Ricordo anche la performance di Armando Sciabbarrasi nei panni del divertentissimo e frenetico garzone Trappola. Mi piace annoverare, comunque, come di solito è mio uso, anche il resto degli attori, perché il teatro è un “gioco di squadra” e tutti sono importanti per il risultato finale, quindi: Tommaso Ghezzi nei panni di Eugenio, Guido Dispensa nel ruolo di Flaminio, Francesca Fenati nel ruolo di Placida, Maria Carla Generali nei panni di Vittoria, Francesca Lazzeri come Lisaura (la ballerina), Giacomo Testa come Pandolfo, Giulio Fiorani, Rachele Santoni e giuliano Scroppo come garzoni, Camerieri e birri.
Buona la regia di Carlo Pasquini, che fa anche utilizzo delle musiche di Mozart, che sembrano adattarsi bene alla messa in scena.

Stefano Duranti Poccetti

La bottega del caffè
di Carlo Goldoni
Carlo Pasquini, regia
Stefano Mondini - Tiziano Ramera, scene e costumi
Renato Vadalà e Pietro Sperduti, luci
con Mascia Massarelli, Gianni Poliziani, Tommaso Ghezzi, Guido Dispenza, Francesca Fenati, Maria Carla Generali, Francesca Lazzeri, Giacomo Testa, Armando Sciabbarrasi, Giulio Fiorani, Rachele Santoni, Giuliano Scroppo


7 commenti:

  1. Great post. I was checking continuously this blog and I am impressed!
    Extremely useful information particularly the last phase :) I
    deal with such info much. I was seeking this certain information for a long time.
    Thanks and best of luck.

    my blog post :: شركة تنظيف منازل بالرياض

    RispondiElimina
  2. I like the post format as you create user engagement in the complete article. It seems round up of all published posts. Thanks for gauging the informative posts.

    RispondiElimina
  3. very nice what you say. said, polished and elegant very, very good. To view website you is very nice, definitely take the time to make a success like this.. Obat nyeri sendi

    RispondiElimina
  4. ACF Fiorentina e il suo sponsor Le Coq Sportif ieri sera ha presentato il nuovo ACF Fiorentina Home and Away maglie. I nuovi ACF Fiorentina 16-17 maglie presentano disegni classici e tradizionali, dopo le loro ultime maglie erano piuttosto moderno.vendita maglia calcio italia maglitte calcio serie a, Vendita Maglia Juventus outlet
    Maglia Lazio italia 2017

    RispondiElimina
  5. Maglia Fiorentina 16-17 home
    Questa è la nuova maglia casa Fiorentina 2016-2017, che si basa sullo stesso modello come il maglia di Saint-Etienne.camisetas Sevilla baratas
    camisetas Real Madrid Camisetas de futbol online

    RispondiElimina
  6. The Bengals offense was stripped for parts this offseason, losing receivers Mohamed Sanu and Marvin Jones to the Falcons and Lions, respectively.cheap Indianapolis Colts flags
    buy Jacksonville Jaguars flags
    Kansas City Chiefs banners

    RispondiElimina
  7. It's actually a great and helpful piece of information. I am satisfied that you just shared this useful information for us.
    Thanks for sharing.

    RispondiElimina